Super ammortamento 2018: come funziona?

La Legge di Bilancio ha confermato il Super ammortamento 2018 ma anziché lasciarlo al 140% l’ha ridotto al 130%. Ma di che si tratta, a chi interessa, e conviene il Super ammortamento 2018?

Nonostante l’abolizione del Super ammortamento auto, questa misura è stata confermata ed il suo scopo è quello di favorire il rinnovo aziendale per mezzo dell’acquisto di beni materiali strumentali all’azienda e nuovi. Di seguito riassumiamo la guida di Moneypost.it sul super ammortamento 2018.

Grazie a questo istituto, è possibile fruire di una maggiorazione del 30% del costo di acquisto. In sostanza quindi l’imprenditore che acquista il bene strumentale pagandolo 100 può avvalersi di una deducibilità al fine fiscale di 130 e non di 100, con il conseguente vantaggio fiscale.

Ma chi può chiedere il Super ammortamento 2018?

  • titolari di reddito d’impresa;
  • professionisti autonomi anche con lavoro svolto in forma associata;

mentre invece il Super ammortamento 2018 non spetta a

  • imprese marittime;
  • contribuenti del regime forfetario.

Grazie al Super ammortamento 2018 è possibile acquistare determinati beni strumentali per il lavoro aziendale e poter fruire di una maggiorazione del 30% sui costi sostenuti per il loro acquisto.

Ma quali sono i beni che possono essere acquistati con il Super ammortamento 2018? Innanzitutto si tratta di beni materiali e quindi non beni immateriali, che siano ad uso durevole ed ovviamente da impiegare all’interno del processo produttivo aziendale quindi con esclusione di beni da rimettere subito in vendita o da usare per scopi diversi dall’attività di impresa. Devono anche essere per esplicita previsione di legge beni nuovi e quindi non usati.

Come abbiamo detto, la Legge di Stabilità 2018 ha eliminato l’ammortamento auto che era molto utile per diversi imprenditori e sicuramente quindi si tratta di un duro colpo per alcune aziende.

Ma quali beni possono essere inclusi nel Super ammortamento 2018? Per avvantaggiarsi della misura bisogna includere i beni che sono stati acquistati dal 1 gennaio del 2018 fino al 31 dicembre del 2018, con possibilità anche di includere i beni che siano stati consegnati entro il 30 giugno del 2019, purché entro la data del 31 dicembre 2018 l’ordine sia stato ricevuto ed accettato dal rivenditore e purchè sia stato pagato un acconto di minimo il 20% sempre entro il 31 dicembre.

Diverso dal super ammortamento è l’iper ammortamento 2018 al 250% che è stato confermato dalla Legge di Stabilità. Si tratta di uno strumento pensato per incentivare l’innovazione nelle imprese italiane e per rilanciare gli investimenti, specialmente quelli del settore industriale.