Codice tributo 3848: cos’è e a cosa si riferisce?

Codice tributo 3848: cos’è e a cosa si riferisce?

Cos’è e a cosa si riferisce il Codice tributo 3848? I codici tributo rappresentano degli indicatori di tasse o imposte, predisposti dall’Agenzia delle Entrate, che devono essere indicati nel modello F24. Vediamo in questa guida che cos’è e a cosa si riferisce il codice tributo 3848 e come effettuare il pagamento delle imposte. 

Che cos’è il codice tributo 3848?

Grazie al Codice tributo 3848 è possibile eseguire il pagamento dell’addizionale comunale Irpef trattenuta dal sostituto d’imposta: si tratta di un’imposta aggiuntiva rispetto alle ritenute Irpef che vengono eseguite ogni mese sulla busta paga del lavoratore dipendente. Il codice tributo 3848 prevede il pagamento di un’ulteriore imposta che deve essere versata alla Regione. Il sostituto d’imposta, per il versamento dell’addizionale comunale Irpef, deve quindi inserire il codice tributo 3848 nel modello di pagamento F24 quando deve pagare il saldo, mentre per l’acconto si usa il codice 3847.

I pagamenti richiesti per l’addizionale comunare Irpef

Il pagamento dell’azionale comunale Irpef in realtà prevede ben due pagamenti:

  • il primo, che rappresenta l’acconto, corrisponde al 30% del contributo complessivo dovuto nell’anno ed ha il codice tributo 3847,
  • il secondo pagamento, invece, rappresenta il saldo dell’imposta e corrisponde al restante 70% dell’imposta dovuta e si deve utilizzare il codice tributo 3848.

Come effettuare il pagamento delle imposte dovute per il codice tributo 3848

Per il pagamento delle imposte dovute in base al codice tributo 3848 è necessario compilare il modello F24 che richiede l’inserimento di una serie di informazioni; è necessario inserire il codice Comune dal momento che ogni Ente locale prevede una tassazione diversa e, poi, deve essere inserito il codice 3848, il mese e l’anno di imposta di riferimento, la somma a debito e gli eventuali importi a credito.

Sanzioni in caso di mancato pagamento del codice tributo 3848

In caso di mancato pagamento di quanto dovuto per il codice tributo 3848 è possibile avvalersi del procedimento di ravvedimento operoso, grazie al quale è possibile mettersi in regola con il pagamento di sanzioni ridotte. In questo caso, è necessario utilizzare nel modello F24 il codice tributo 8926, mentre per quanto riguarda il pagamento delle sanzioni maturate, è necessario utilizzare il codice tributo 1998. Nel caso in cui il pagamento venga effettuato entro il quattordicesimo giorno dalla scadenza. è prevista una maggiorazione che corrisponde allo 0,2% di quanto dovuto. Se, invece, il pagamento viene effettuato con un ritardo compreso tra i 15 ed i 30 giorni, la sanzione sale al 3% e raggiunge il 3,75%, se il ravvedimento avviene oltre 30 giorni. La sanzione è pari al 4,2% se il pagamento viene saldato con un ritardo compreso tra i 90 giorni ed i 2 anni. Infine, è previsto un aumento del 5% quando il pagamento viene effettuato oltre i 2 anni dalla scadenza dell’imposta.

Qual è la scadenza per il pagamento previsto dal Codice Tributo 3848?

Il versamento relativo alle imposte del Codice Tributo 3848 può essere eseguito a partire da marzo e deve effettuato entro il 16 aprile e “colpisce” tutti i redditi percepiti dal lavoratore dipendente fino al 31 marzo.