Codice tributo 7085: cos’è e a cosa si riferisce?

Codice tributo 7085: cos’è e a cosa si riferisce?

Tra i diversi codici da indicare sul modello F24, che permettono al contribuente, di elargire un pagamento di imposte e tasse vi è il codice tributo 7085. In molti si domandano a cosa serva questo codice e a cosa si riferisce, chi deve utilizzarlo ed in quali casi. E’ per questo motivo che è stata creata questa guida, in cui scopriremo cos’è il codice tributo 7085 e la modalità di utilizzo nel modello F24. 

Codice tributo 7085: cos’è e a cosa si riferisce?

Il codice tributo 7085 viene usato per pagare la tassa annuale di vidimazione sui libri sociali detta anche tassa di Concessione Governativa per le imprese, la quale deve essere necessariamente versata ogni anno provvedendo alle numerazioni e alle bollature di registri sociali e libri.

Ogni anno a metà marzo, in prossimità della scadenza di questa tassa, deve essere pagata presentando il modello “F24”.

Codice tributo 7085: quali contribuenti devono utilizzarlo?

Ci sono diverse categorie di contribuenti che hanno l’obbligo di effettuare questo pagamento con utilizzo del codice 7085 e sono: S.r.l, S.a.p.a, società consortile, società assoggettate a procedimenti concorsuali, aziende speciali e consorzi tra enti territoriali ex L. 8.6.1990, n. 142; società in liquidazione ordinaria.

Codice tributo 7085: Come si versa con il modello F24?

Per quanto riguarda il pagamento, contribuenti dovranno effettuare il versamento tramite bollettini postali, sullo stesso deve essere indicato il nominativo di chi rappresenta legalmente e la ragione sociale.

A prescindere dal numero dei libri o registri e delle relative pagine utilizzati durante l’anno, questa tassa annuale verrà sempre versata in modo forfettario. Per riuscire a poter stabilire il suo importo bisogna considerare l’ammontare del capitale iniziale che si riferisce al primo giorno dell’anno (come risulta dal bilancio d’esercizio).

Inoltre, sarebbe opportuno precisare che l’anno a cui si riferisce per i pagamenti è lo stesso anno in cui è viene fatto il versamento.

Quando viene usato il modello F24 per pagare la tassa annuale di vidimazione sui libri sociali, è necessario sottolineare e sottoscrivere l’anno corrente in cui viene fatto il versamento. È possibile effettuare il pagamento tramite il canale telematico come Entratel e Fisconline.

Dobbiamo precisare che questa tassa può essere compensata con altri tributi, ma senza superare i 516.456,01 euro annui.

È importante e d’obbligo fare il versamento entro e non oltre la scadenza prestabilita, entro il 16 marzo dell’anno corrente. Nel caso in cui qualcuno ometta il pagamento oppure paghi in ritardo, potrà beneficiare del ravvedimento operoso oppure pagare una sanzione del trenta per cento.