Codice tributo 3847: cos’è e a cosa si riferisce?

Codice tributo 3847: cos’è e a cosa si riferisce?

A tutti i contribuenti almeno una volta nella vita capita di avere a che fare con la compilazione del modello F24, ma come compilarlo in modo corretto? Quello che preoccupa maggiormente la maggior parte dei lavoratori e pensionati è quello di non utilizzare il codice tributo corretto. Per questo motivo, è necessario fare un po’ di chiarezza spiegando esattamente che cos’è e a cosa si riferisce il codice tributo 3847.

Codice tributo 3847: di cosa si tratta e a cosa si riferisce?

Il codice tributo 3847 si riferisce all’acconto addizionale municipale IRPEF. Come tutti sappiamo l’IRPEF è una tassa progressiva che i contribuenti devono pagare quando hanno un reddito.

Una parte di questa tassa è l’addizionale municipale che ha un tasso che varia in base al comune, ma che deve rispettare dei parametri di minimi e massimi che sono stati stabiliti per legge.

Il sostituto d’imposta ha il compito di versare l’addizionale municipale IRPEF: spetta al datore di lavoro trattenere il giusto importo direttamente dalla busta paga di ogni dipendente, in egual modo saranno gli enti della previdenza a trattenerla per i pensionati.

Solitamente, l’addizionale municipale viene divisa in due trance: l’acconto che corrisponde al 30% del totale e il saldo che rappresenta il restante 70%.

È comunque possibile suddividere il pagamento in undici rate per poter pagare più comodamente.

Codice tributo 3847: Chi lo deve usare e come si compila l’F24?

Il codice tributo 3847 va usato quando si paga la prima parte corrispondente all’acconto dell’addizionale municipale IRPEF.

Quando si deve compilare il modello F24 bisogna cercare la sezione IMU e altri tributi comunali.

Nella prima colonna si andrà ad inserire il codice del municipio, sul sito dell’Agenzia delle Entrate è possibile trovare l’elenco completo di tutti i comuni. Non bisogna invece inserire nulla nelle restanti cinque colonne.

Nella colonna numero sette bisogna inserire il codice tributo 3847, in quella successiva si inserisce il mese a cui si fa riferimento e, in quella dopo ancora, va inserito l’anno a cui ci si riferisce.

Nella decima colonna andranno inseriti gli importi a debito. Saltando una colonna si va direttamente al totale, dove si dovrà compilare lo spazio G e quello saldo, che riporteranno il medesimo importo.

Quando si deve effettuare il pagamento del saldo il codice cambia, quindi non sarà più 3847, ma verrà sostituito dal 3848 che è il codice del saldo dell’addizionale municipale IRPEF.