Come annullare un bonifico bancario?

Come annullare un bonifico bancario?

È possibile annullare un bonifico bancario? Come si fa? Quali sono le conseguenze per il debitore ed il creditore? Una volta dato l’ordine alla propria banca di pagare un determinato creditore, si può annullare il bonifico bancario, ma a condizione che la somma non sia già stata accreditata sul conto corrente del beneficiario.

Annullamento del bonifico bancario: Tutorial

Ma cosa succede e che cosa dobbiamo fare se ci dovessimo trovare nella possibile condizione di dover richiedere l’annullamento di un bonifico prima che venga accreditato sul conto del beneficiario scelto?
Potrebbe essere necessario annullare perché abbiamo sbagliato l’importo, oppure la data della valuta.

Come già anticipato è possibile annullare un bonifico a patto che non sia stato già accreditato, condizione assolutamente necessaria per portare a compimento il tutto.
Il primo ed essenziale passo da compiere, chiaramente, è verificare online sul servizio Home banking, che il nostro bonifico abbia, come esito, ancora il termine “inviato”. Questo è il segno che è ancora possibile “intervenire”.

Arrivare a verificare l’esito dell’operazione è piuttosto semplice. Difatti dopo avere effettuato il LOGIN inserendo le nostre credenziali (nome utente e password per intenderci) sulla home page del sito, basterà recarsi alla voce “ultimi bonifici” sulla destra, identificare l’operazione di nostro interesse, cliccare su di essa e procedere, nel caso abbia ancora un bollino blu (che ricordiamo essere segno che il bonifico non è stato ancora accreditato), al relativo annullamento.

Questa operazione farà sì che il bonifico richiesto precedentemente non vada a buon fine, non completandosi appunto l’accredito al beneficiario.

Se avessimo aspettato troppo tempo per richiedere il blocco del bonifico, e ci dovessimo quindi trovare invece nella condizione che l’operazione di cui vogliamo l’annullamento ha, al posto del bollino blu, un bollino verde, in quel caso purtroppo non sarà più possibile richiederne l’eliminazione.

Questo accade perché la transazione è già giunta purtroppo “a destinazione” (anche se il beneficiario non ha ancora proceduto alla riscossione dell’importo inviato) quindi non è più revocabile.

Per completare la “legenda” della simbologia inerente i bonifici, è bene ricordare invece che il bollino arancio è segno che l’operazione è già stata annullata.