Concorso Ministero Giustizia con licenza scuola media inferiore

Concorso Ministero Giustizia con licenza scuola media inferiore

Il Concorso Ministero della Giustizia è un’interessante opportunità per chiunque sia alla ricerca di un lavoro con un contratto a tempo indeterminato.

Negli ultimi tempi il mondo del lavoro è caratterizzato da un’elevata disoccupazione giovanile.

Per molti, questa opportunità professionale di poter svolgere una mansione come Assistente giudiziario, potrebbe essere una svolta tangibile della propria vita.

Scopriamo in questa guida come partecipare al Concorso Ministero Giustizia e quali sono i requisiti necessari.

Concorso Ministero Giustizia: quali sono i requisit necessari?

Chi è interessato a partecipare al Concorso Ministero della Giustizia, deve essere al corrente di tutte le caratteristiche e di tutti i requisiti richiesti per poter essere ammessi alla selezione.
Qui segue un elenco che vi aiuterà, a tal proposito, a capire se potete rientrare nella fascia adatta per intraprendere questa occasione lavorativa:

  • È indispensabile essere dotati almeno del requisito della licenza di scuola media inferiore, di diploma di istruzione di scuola superiore o un altro diploma equipollente.
  • La cittadinanza deve essere italiana.
  • È richiesta un’età non inferiore ai 18 anni.
  • È necessario godere dei diritti politici e civili. La persona in questione non deve essere nella condizione di sicurezza carceraria o di libertà vigilata, non deve essere stata dichiarata fallita e non deve essere stata privata del diritto di elettore passivo e attivo e di qualsiasi altro incarico di servizio pubblico non obbligatorio
  • Requisiti morali e di condotta
  • Idoneità fisica per il posto di lavoro (rivolto alle persone con disabilità)

Una volta verificato il possesso di tutti i requisiti chiesti, si procede con la domanda di partecipazione.

Concorso Ministero Giustizia: richiesta di partecipazione

La richiesta di partecipazione al concorso, dopo aver pagato la somma del contributo economico di € 10.00, deve essere inviata telematicamente entro trenta giorni dal periodo di tempo in cui è stato presentato l’annuncio, compilando l’opportuno modulo presente sul sito web del Ministero della Giustizia sotto la sezione rivolta ai concorsi.

Gli aspiranti candidati sono invitati a leggere attentamente la procedura descritta dal sito.
Una volta registrati, si riceve un numero identificativo che deve essere presentato durante la prima prova.

Nella richiesta di partecipazione, il candidato deve rispondere ad una serie di quesiti riguardanti tutti i suoi dati personali.

Poi dovrà essere in possesso di un numero telefonico e di un indirizzo e-mail che inserirà nell’apposita casella.

Dovrà, inoltre, specificare il titolo di studio e il possesso dei suoi diritti politici e civili e indicare il possesso di altri titoli preferenziali.

Prima dell’inizio del concorso, gli Uffici per l’impiego regionali svolgeranno un colloquio.