Apple: il peggior giorno di negoziazione dalla sua perdita a marzo

Apple: il peggior giorno di negoziazione dalla sua perdita a marzo

Negli ultimi giorni, il titolo azionario Apple ha registrato un calo: AAPL è attualmente in calo dell’1,35% nel trading pre-mercato.

Apple Inc (NASDAQ: AAPL) ha avuto il suo peggior giorno di negoziazione da marzo poiché il titolo è sceso dell’8% giovedì. Da quando le azioni hanno iniziato a diminuire martedì, la multinazionale tecnologica ha perso oltre il 3%.

Prima d’ora, le azioni di Apple hanno avuto la loro peggiore giornata il 16 marzo, quando sono crollate del 12,9%. A parte le recenti perdite negli ultimi cinque giorni, Apple è cresciuta negli ultimi dodici mesi.

In generale, i titoli tech dell’indice Nasdaq Composite sono aumentati e hanno raggiunto diversi massimi storici.

Nonostante l’effetto della pandemia di coronavirus su molte aziende, Apple e altri titoli FAANG sono aumentati in modo significativo.

Le azioni di FAANG includono Facebook Inc (NASDAQ: FB), Amazon.com Inc (NASDAQ: AMZN), Apple, Netflix Inc (NASDAQ: NFLX) e Alphabet Inc (NASDAQ: GOOGL) (NASDAQ: GOOG).

Trading di azioni Apple

Durante il lockdown, le azioni FAANG hanno “resistito” all’effetto negativo della pandemia poiché hanno registrato ottimi guadagni nel secondo trimestre.

Per il secondo trimestre del 2020, il CEO di Apple Tim Cook ha annunciato che la società è cresciuta nel trimestre come risultato di un record assoluto nei servizi e di un record trimestrale per i dispositivi indossabili.

Inoltre, nel trimestre, Apple ha registrato entrate per $ 58,3 miliardi, un aumento percentuale rispetto al secondo trimestre del 2019.

Il 19 agosto Apple è diventata la prima società quotata in borsa negli Stati Uniti a raggiungere una capitalizzazione di mercato di $ 2 trilioni.

Questo è un risultato brillante per l’azienda poiché la nuova capitalizzazione di mercato è un aumento del 100% in due anni.

Nel 2018, Apple ha raggiunto $ 1 trilione il 2 agosto, diventando così la prima azienda statunitense a raggiungere una valutazione di mercato di $ 1 trilione.

Anche altri titoli FAANG sono caduti giovedì. Facebook è sceso del 3,76%, Amazon è sceso di oltre il 4% e anche Netflix ha perso quasi il 5%. Inoltre, GOOGL ha ridotto il 5%.

Le perdite generali dei colossi della tecnologia hanno portato a un calo dell’S&P 500 che ha chiuso con una perdita del 5,8%.

Questa rappresenta una nuova perdita di un giorno per l’indice poiché è precipitato del 6,3% l’11 giugno.