Superbonus 110% per il fotovoltaico, ecco come beneficiare del raddoppio

Superbonus 110% per il fotovoltaico, ecco come beneficiare del raddoppio

Con il Decreto Rilancio il Governo ha istituito il Superbonus 110%, misura che è stata oggetto dell’ultima risoluzione n. 60 del 27 settembre.

Installare impianti solari fotovoltaici per la produzione di energia elettrica e installare anche un dispositivo di accumulo dell’energia prodotta dà diritto a raddoppiare il tetto di spesa detraibile: da 48.000 euro a 96.000 euro.

La risoluzione dell’Agenzia delle Entrate precisa che capita sempre più spesso che contestualmente all’installazione di impianti fotovoltaici si abbinano anche impianti di accumulo dell’energia prodotta.

Il Fisco precisa al comma 6 che il Superbonus del 110% avvenga

«con la detrazione di cui al medesimo comma 5, alle stesse condizioni, negli stessi limiti di importo e ammontare complessivo e comunque nel limite di spesa di 1.000 euro per ogni kWh di capacità di accumulo del sistema di accumulo».

Superbonus 110% per il fotovoltaico: il quesito posto nella Risoluzione dell’Agenzia Entrate

Il soggetto istante fa presente che risiede in un edificio in condominio composto da quattro unità immobiliari e che i condomini intendono incaricare un ufficio tecnico per la programmazione di un piano di interventi da effettuare sulle parti comuni dell’edificio, finalizzati all’efficienza energetica e alla riduzione del rischio sismico.

In vista della convocazione della assemblea condominiale per il conferimento dell’incarico ad un ufficio tecnico, l’Istante chiede chiarimenti in merito all’applicazione della detrazione al 110%.

I dubbi interpretativi si riferiscono ai limiti di spesa ammessi alla citata detrazione in quanto non è chiaro se alcuni dei valori indicati nella guida dell’Agenzia delle Entrate siano riferiti

“ad unità familiari o a singole unità abitative condominiali”,

se alcuni interventi siano tra loro alternativi, né se ci siano tetti massimi di spesa riferiti a ciascun intervento ovvero a gruppi di interventi tra loro complementari.

Superbonus 110%, il parere dell’Agenzia dell’Entrate

L’articolo 119 del Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 (Decreto Rilancio) ha introdotto nuove disposizioni che disciplinano la detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 a fronte di specifici interventi finalizzati alla efficienza energetica, nonché al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici.

La detrazione fiscale è ripartita in 5 quote annuali di pari importo.